Vasca da bagno angolare: modelli, materiali, prezzi.

Problema: la vostra stanza da bagno non è particolarmente spaziosa. Domanda: come potreste ugualmente inserire una vasca da bagno dal design accattivante, di materiale resistente, accessoriata per un extra dose di benessere e senza spendere una fortuna? Risposta: scegliete una vasca da bagno angolare.

Ebbene sì: se la vasca da bagno è un'esigenza irrinunciabile, se non volete proprio arrendervi alla “dittatura” del box doccia, se per voi è importante potervi immergere nell'acqua calda al termine di una giornata faticosa e dedicare preziosi minuti al vostro benessere psico-fisico, seguite il nostro consiglio. Il bagno con vasca ad angolo risolve l'impasse: il catalogo delle possibilità è sconfinato per modelli, materiali, accessori e prezzi.

Per prima cosa, prendete le misure così da avere le idee chiare sulla distribuzione degli spazi. Concentratevi poi sullo stile che volete dare al vostro bagno. Un occhio al conto in banca e via: consultate il vostro interior designer di fiducia, confrontate preventivi, approfondite tematiche importanti come ad esempio  i costi di installazione. Senza paura: la vasca da bagno ad angolo che fa per voi è certamente reperibile sul mercato. Niente box doccia, addio banale vasca rettangolare a incasso. Il bagno moderno e funzionale, è alla portata di tutti.

 

Vasca da bagno angolare: materiali e prezzi a confronto

Generalmente, una vasca da bagno angolare, con le due pareti della stessa lunghezza, può misurare dai 130 x 130 cm ai 160 x 160 cm. Esistono però modelli asimmetrici (esempio: 160 x 90 cm), dotati di pareti di diversa lunghezza per adattarsi ad ogni possibile conformazione della stanza da bagno. La versatilità è infatti uno dei punti di forza dei modelli di vasca da bagno ad angolo. Quanto ai materiali, il ventaglio di possibilità è ampio e articolato. Vediamo i più diffusi:

  • acrilico o metacrilato: è il materiale più utilizzato per una vasca da bagno ad angolo poiché economico, di semplice lavorazione, di facile pulizia, leggero e resistente. Caratteristiche che lo rendono ideale per l'inserimento di un sistema idromassaggio. Prezzo base (esclusa rubinetteria, tubazioni e costi installazione) circa 300/400 euro, in media 800/1000 se dotato di idromassaggio.
  • ghisa: garantisce perfetto isolamento e qualità estetiche superiori, ma è di più difficile installazione anche a causa del peso, oltre a costare mediamente 3/400 euro in più rispetto all'acrilico.
  • legno (ad esempio di ginepro): il prezzo sale fino a qualche migliaia di euro per una vasca ad angolo che richiama il bagno in stile giapponese. Relax assicurato.
  • marmo: andiamo sul classico per un bagno che potremmo definire di stile “imperiale”. Bello sì, ma anche mediamente più costoso degli altri materiali: fino a 5000 euro.

 

Vasca da bagno angolare: gli optional

Abbiamo accennato alla possibilità di dotare una vasca da bagno angolare di optional capaci di regalare momenti di puro benessere. I prezzi salgono di pari passo con gli accessori inseriti. L'idromassaggio è senza dubbio la funzione più richiesta: personalizzabile per numero di getti e bocchette, regolazioni, eventuali sedute, maniglie e poggiatesta. La gamma degli optional include eventualmente anche funzioni quali cromoterapia, aromaterapia, musicoterapia.

Insomma avete a disposizione tutto l'occorrente per trasformare il bagno con vasca ad angolo nella vostra piccola SPA domestica.

LEGGI ANCHE: Come scegliere la vasca freestanding